Città di Fermo

TARI - Tassa Rifiuti

 

logo_tributi


          pianta Perché è importante ridurre il consumo di carta?

Ridurre il consumo di carta consente un minore impatto ambientale e limita lo spreco della materia prima.
Gli alberi, grazie alla fotosintesi, aiutano a combattere il riscaldamento climatico assorbendo CO2 e contribuiscono, incamerando inquinanti, a mantenere pulita l'aria.
L’ Ufficio Tributi, di concerto con l’ Amministrazione, ha attivato una procedura affinché, l' utente che ne fa richiesta, riceva la documentazione ordinaria (avvisi, comunicazioni ecc.) unicamente per via telematica (e-mail).
Ognuno di noi può fare la differenza modificando alcuni piccoli gesti quotidiani.
Per aderire all’iniziativa clicca questo link (iscrizione online, accesso consentito tramite spid o carta identità elettronica), oppure scarica questo modulo da inviare a tributi@comune.fermo.it

Modulistica          Documenti          Informazioni

Documenti

Elenco documenti TARI

2 documenti
  • Regolamento TARI
    Regolamento TARI approvato con Delibera di Consiglio n.23 del 28.04.2022
    Data: 29 aprile 2022
    Download: 551
  • Tariffe TARI 2022
    Tariffe TARI 2022 approvate con Delibera di Consiglio n.33 del 24.05.2022
    Data: 25 maggio 2022
    Download: 609

Modulistica - TARI

I modelli compilati, firmati e corredati dagli allegati necessari, andranno recapitati all'Ufficio Tributi tramite
- mail: tributi@comune.fermo.it
- pec: protocollo@pec.comune.fermo.it
- posta ordinaria/raccomandata: Comune di Fermo - Ufficio Tributi Via Mazzini 4, 63900 Fermo (FM)
- consegna diretta presso lo sportello Protocollo presso la sede comunale nei seguenti orari:
  lunedì-mercoledì-venerdì dalle 9 alle13; martedì-giovedì dalle 16 alle 18; sabato chiuso

12 documenti

Informazioni

 

Stralcio comunicazione contenuta nell'avviso TARI 2022

"Gentile contribuente, l’Amministrazione Comunale, per i nuclei familiari in difficoltà economica, istituirà anche quest’anno il consueto bando per il finanziamento della terza rata della tariffa. Inoltre dal prossimo dicembre sarà possibile accedere al contributo, relativo all’annualità 2023, destinato alle famiglie con figli iscritti a corsi universitari o post diploma ITS (Istruzione Tecnica Superiore) IFTS (Istruzione Formazione Tecnica Superiore) e dimoranti al di fuori del comune di residenza.
Ulteriori informazioni inerenti i bandi, le agevolazioni e le relative tempistiche, saranno disponibili consultando il sito internet del Comune www.comune.fermo.it o reperibili in sede.
Il Sindaco Paolo Calcinaro
L' Assessore al Bilancio Alberto Maria Scarfini"
--------
Scadenze TARI 2022
Prima rata: 30 Giugno 2022
Seconda rata: 30 Settembre 2022
Terza rata: 2 Dicembre 2022

-----------------------------------------

RIDUZIONE RATA DI UN TERZO DELLA TARI PER REDITTI BASSI ANNUALITA' 2022:

 

LEGGI  ELENCO DOMANDE AMMESSE

 

----------------------------------------------------------------


ISTRUZIONI E MODALITA’ DI PAGAMENTO:

  • Oltre alla possibilità del pagamento in tre rate, è facoltà del contribuente saldare l'importo in un’unica soluzione, utilizzando l’apposito quarto modello F24 RATA UNICA allegato all'avviso TARI 2022
  • Per il pagamento del tributo vanno utilizzati i modelli F24 precompilati allegati all'avviso, pagabili presso qualsiasi sportello postale o bancario senza alcuna spesa aggiuntiva da parte del contribuente
  • Nel caso di contribuente titolare di c/c bancario o postale è possibile, in via facoltativa, effettuare il pagamento online, il quale può essere eseguito personalmente o tramite gli intermediari abilitati, come i commercialisti o i Caf
  • ATTENZIONE! I pagamenti dovranno essere effettuati esclusivamente con il codice fiscale/p.iva del titolare del tributo, riportato nei relativi modelli F24.
  • PagoPa: il pagamento attraverso la piattaforma PagoPa non può essere ancora effettuato in quanto, al momento, la piattaforma non è abilitata ad accettare pagamenti relativi a più beneficiari come nel caso della TARI (Comune-Provincia)

 

PROSPETTO INFORMATIVO TARI
Tassa sui rifiuti – commi da 639 a 668 dell’art. 1 Legge 27.12.2013, n. 147

COS’E’ LA TARI: Si tratta della tassa volta a coprire integralmente i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti avviati allo smaltimento.

CHI DEVE PAGARLA: Tutti i soggetti (persone fisiche e giuridiche) che possiedono/occupano/detengono a qualsiasi titolo locali o aree scoperte operative, suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.

PER QUALI LOCALI SI DEVE PAGARE: La base imponibile del tributo, cui applicare la tariffa, è costituita dalla superficie netta calpestabile dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.

COM’E’ CALCOLATA: Il tributo è calcolato in base a tariffe commisurate alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi ed alla eventuale tipologia di attività svolta. Le Tariffe TARI sono determinate a copertura integrale dei costi previsti dal piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani e sono articolate in fasce di utenza domestica e non domestica così composte:

  • per le utenze domestiche: una parte fissa ed una parte variabile riferita ai metri quadrati dell'immobile ed al numero dei componenti, riferiti al numero dei componenti del nucleo familiare come risultanti dagli archivi tributari ed anagrafici del Comune. Per i soggetti non residenti, il numero presunto degli occupanti, come previsto dal regolamento, è valorizzato in misura massima di due, sulla base di norma regolamentare.
    UTENZA DOMESTICA =  (Quota fissa unitaria  + Quota variabile unitaria) x Mq
  • per le utenze non domestiche: una parte fissa ed una parte variabile, che tiene conto della superficie dell'immobile e della potenziale produzione di rifiuti connessa alla tipologia di attività esercitata
    UTENZA NON DOMESTICA =  (Quota fissa unitaria + Quota variabile unitaria) x Mq
  • La quota fissa è finalizzata alla copertura integrale delle componenti essenziali del costo del servizio rifiuti, la quota variabile è rapportata alla quantità dei rifiuti prodotti e conferiti al servizio fornito e all’entità dei costi di gestione.

Alla tariffa TARI si applica, inoltre, il Tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale di cui all’art. 19 del D.Lgs 504/92 pari al 5,00 % della TARI comunale.