Città di Fermo

Città di Fermo

portale istituzionale del Comune di Fermo

BUONI SPESA

 

 21 maggio 2020

 

 

Informiamo la cittadinanza che ad oggi sono stati consegnati oltre 2.000 buoni spesa ad altrettanti nuclei familiari utilizzando tutte le risorse finanziarie disponibili per circa 240.000 euro.

 

Al momento quindi non è più possibile presentare nuove domande.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

21 aprile

 

FASE 2: ECCO IL NUOVO MODULO PER LE DOMANDE 

 

 

Istruzioni per la presentazione della domanda:

Le nuove domande devono essere compilate utilizzando l’apposito modulo in autocertificazionee presentate esclusivamente via mail all’indirizzo dedicato bonus.spesa@comune.fermo.it o via pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.fermo.it.

 

Non è possibile inviare la domanda utilizzando il numero telefonico whatsapp come nella Fase 1.

 

Tutti coloro che hanno già presentato domanda entro la prima scadenza del 6 aprile o anche dopo non possono ripresentarla perché i dati e le informazioni per valutare l’assegnazione dei buoni sono già di fatto in possesso degli Uffici.

 

Per informazioni ed assistenza è possibile chiamare i seguenti numeri di telefono

 

- 0734/217216                         dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 sabato                                                               mattina dalle 9.00 alle 13.00 (escluso festivi)

 

- 0734/284278 oppure 0734/284279 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 14.00; martedì e giovedì dalle                                                               15.30 alle 18.30

 

Vi informiamo che dal 23 aprile 2020 la modulistica per la richiesta dei buoni spesa sarà disponibile presso  lo sportello della CARITAS DIOCESANA DI FERMO - Via Giovanni Da Palestrina, 21 a FERMO.

Gli orari di apertura sono i seguenti: dal  lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle  12,00 e dalle 15,00 alle 18,00

 

20 aprile

 

BUONI SPESA: SCATTA LA SECONDA FASE. DAL 21 APRILE SUL SITO DEL COMUNE

IL MODULO PER LE DOMANDE ON LINE

 

Come si ricorderà, il Comune di Fermo aveva deciso di utilizzare le risorse assegnate per la concessione dei buoni spesa alimentari e beni di prima necessità in fasi distinte.

La Fase 1, che si è conclusa con la consegna direttamente a domicilio di ben n. 1.139 buoni del valore di euro 125 ciascuno, aveva lo scopo di dare un sostegno concreto prima di Pasqua, in pochissimi giorni dall’uscita del provvedimento nazionale, ad un numero più ampio possibile di famiglie fermane in condizioni di difficoltà finanziaria sia per motivi di fragilità riconosciuta che a causa dell’interruzione forzata delle attività economiche e lavorative.

Si è trattato di un impegno molto gravoso per il personale dei Servizi Sociali comunali ma l’obiettivo è stato raggiunto anche a giudicare dai tanti commenti positivi e dai numerosi ringraziamenti che sono pervenuti.

Già dal giorno successivo alla scadenza, sono arrivate nuove richieste la cui presa in considerazione, doverosa, impone l'apertura di una seconda fase di presentazione di domande per la valutazione dell'assegnazione dei bonus spesa: perciò la decisione è quella di proseguire una seconda fase per le persone e le famiglie più fragili e più deboli dal punto di vista socio-economico, fase questa riservata a coloro che non hanno partecipato alla Fase 1. E’ assolutamente importante evidenziare che tutti coloro che hanno già presentato domanda entro la prima scadenza del 6 aprile o anche dopo non devono ripresentarla perché i dati e le informazioni per valutare l’assegnazione dei buoni sono già di fatto in possesso degli Uffici.

Le nuove domande devono essere compilate utilizzando l’apposito modulo in autocertificazione che sarà disponibile sul sito internet del Comune da martedì 21 aprile e presentate esclusivamente via mail all’indirizzo dedicato bonus.spesa@comune.fermo.it o via pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.fermo.it. Non è possibile inviare la domanda utilizzando il numero telefonico whatsapp come nella Fase 1.

“Cerchiamo di andare incontro a tutti gli spazi di difficoltà e disagio e ci riserviamo a maggio di accompagnare le situazioni di maggiore fragilità” – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro.

Infatti, nei primissimi giorni di maggio, gli uffici vaglieranno inoltre quelle necessità più stringenti per nuove ed ulteriori assegnazioni tra i richiedenti entrati nella prima fase: in questo caso massima priorità sarà data alle famiglie senza fonti di reddito o sostegni erogati dallo Stato.

Intanto per questa Fase 2 l’importo dei buoni spesa da assegnare non è prestabilito a priori perché l’istruttoria delle domande avrà un taglio ancor più valutativo da parte degli Assistenti sociali comunali i quali da un lato dovranno individuare le situazioni di maggior bisogno sociale e dall’altro stabilire in modo mirato l’entità dell’intervento.

“Come annunciato, prende il via la seconda fase dei buoni spesa proprio perché riteniamo che sia importante essere vicini a chi vive situazioni di difficoltà e fragilità” – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri.

Anche per questo motivo la Fase 2 non ha un termine di scadenza per presentare le domande ma si andrà avanti fino all’esaurimento delle risorse e i nuovi buoni verranno consegnati sempre a domicilio con cadenza settimanale man mano che verranno concluse le valutazioni

Per informazioni ed assistenza è possibile chiamare i seguenti numeri di telefono 0734/217216, 0734/284278 oppure 0734/284279 secondo lo schema degli orari che si trova pubblicato sul sito internet del Comune.

 

 

14 aprile

 

Così come programmato sin dall'inizio, è prevista una nuova tornata di erogazione dei buoni spesa alimentari. All'inizio della prossima  settimana verrà comunicato con esattezza il giorno e le modalità per l'apertura del nuovo avviso pubblico, prevista per la fine del mese di aprile.

 

10 aprile

 

Ultimata la consegna dei bonus spesa nell’intero territorio comunale a circa 1200 nuclei familiari.

 

Due giorni intensi fra mercoledì e giovedì nel corso dei quali i dieci equipaggi del Personale Comunale, fra cui anche il Sindaco Paolo Calcinaro e l’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri, hanno consegnato il bonus da 125 euro (diviso in 5 buoni da 25 euro ciascuno, utilizzabili anche uno alla volta), in condizioni di massima sicurezza e cioè a domicilio delle persone, direttamente nelle cassette della posta, quindi senza spostamenti né assembramenti. Insieme al bonus anche una mascherina per ciascuna delle famiglie.

 

Un lavoro che ha visto il coordinamento del Settore Comunale dei Servizi Sociali, diretto dal dott. Giovanni Della Casa, che subito dopo il decreto governativo di fine marzo ha emanato le linee guida per le domande, ha predisposto l’istruttoria e avviato la consegna già l’altro ieri. Un lavoro intenso che ha visto coinvolte circa 50 persone fra cui 25 persone per la consegna fra autisti comunali, Personale dei Servizi Sociali, volontari Auser e volontari dell’associazione carabinieri in congedo. Un lavoro che ha coinvolto anche 20 collaboratori dei servizi sociali comunali per 10 giorni tra attività amministrative, colloqui telefonici, istruttorie e organizzazione: a tutti è stato espresso dai beneficiari la gratitudine con numerose telefonate e attestati di ringraziamento per aver condotto con grande impegno l’intera operazione.

 

Una rete di protezione per i nuclei familiari in difficoltà già avviata dal Comune di Fermo ben prima dei buoni spesa nell’ultimo mese, come ricorda con numeri reali il Sindaco Paolo Calcinaro: “ 56 interventi sociali diretti a famiglie in difficoltà di Fermo per un totale di € 16.620; 80 ulteriori liquidazioni a famiglie numerose con media di € 300 per intervento in corso di assegnazione;
117 ulteriori interventi su canoni di locazione con media di € 100 ad intervento in corso di liquidazione; 1.121 bonus alimentari erogati in due giorni ad altrettante famiglie fermane. Non riusciamo a contare i pacchi spesa erogati, anche a domicilio, tramite Il Ponte, che ringrazio di cuore. Con la consapevolezza che i problemi sono ancora tanti e che di certo sarà impossibile andare incontro a tutti, credo proprio che i Servizi Sociali di Fermo stiano facendo il meglio possibile. E li ringrazio a partire dall’assessore Mirco Giampieri e al Dirigente Gianni Della Casa” - le parole del Sindaco – per i buoni spesa, dopo questa prima fase ce ne sarà una seconda, alla fine del mese di aprile, per le categorie che dovranno essere maggiormente sostenute”.

 

“In questi giorni prima di Pasqua il nostro pensiero non poteva non andare a chi vive dei momenti di difficoltà ed è per questo che abbiamo voluto, con grande  impegno da parte di tutti, e nell’occasione ringrazio il Dirigente Della Casa, i Servizi Sociali, lo staff, operatori e assistenti sociali, gli autisti, Auser e carabinieri in congedo – ha detto Mirco Giampieri, assessore alle Politiche Sociali – in due giorni  consegnare questo aiuto. Nel frattempo i servizi sociali hanno gestito anche tanti e diversi interventi per le famiglie che si trovano nel disagio, così come stati riconvertiti i servizi domiciliari che erano stati sospesi“.

 

I beneficiari dei buoni spesa li possono spendere sin da subito, potendo godere anche di uno sconto aggiuntivo del 10% sul valore dei buoni stessi, con la raccomandazione di farlo il più possibile vicino casa: l’elenco degli esercizi aderenti (che è stato consegnato con i buoni) è in aggiornamento ed è consultabile sul sito del Comune (www.comune.fermo.it alla sezione bonus alimentare). Altri negozi ancora interessati potranno continuare ad aderire.

 

 

7 aprile

 

Bonus spesa. Si parte. Il numero delle domande che verrà soddisfatto è di circa 1.200. Dopo aver ricevuto le istanze (la cui presentazione scadeva ieri), i buoni verranno consegnati già a partire dalla ore 8 di domani mattina, mercoledì 8 aprile, in condizioni di massima sicurezza e cioè a domicilio delle persone, direttamente nelle cassette della posta, quindi senza spostamenti né assembramenti. Saranno contemporaneamente 10 gli equipaggi del Personale Comunale impegnati nella consegna, zona per zona. Si proseguirà nel pomeriggio di domani e tutta la giornata di giovedì.

 

I beneficiari possono spendere i buoni sin da subito, con la raccomandazione di farlo il più possibile vicino casa: fino a questo momento hanno aderito all'iniziativa ben 39 negozi il cui elenco verrà consegnato insieme ai buoni, l’elenco è in aggiornamento ed è consultabile sul sito del Comune (www.comune.fermo.it alla sezione bonus alimentare). Altri negozi ancora interessati potranno continuare ad aderire.

 

I beneficiari potranno così godere di uno sconto aggiuntivo del 10% sul valore dei buoni, il cui importo complessivo in questa fase è di 125 euro, diviso in 5 buoni da 25 euro ciascuno, che possono essere utilizzati anche uno alla volta.

 

Per ricordare a tutti di utilizzare le importanti precauzioni, il Comune di Fermo insieme ai buoni donerà anche una mascherina a ciascuna delle famiglie.

 

“Un’operazione senza eguali  - le parole del Sindaco Paolo Calcinaro, che ha scritto una lettera alle famiglie destinatarie dei buoni spesa e una lettera agli esercenti – per necessità, per tipologia di cittadinanza raggiunta e per velocità. Operazione straordinaria che si aggiunge ad altri 16 mila euro di contributi per  famiglie in difficoltà, ai sostegni della Legge 30 di altri 24 mila euro, agli aiuti a 120 famiglie sui canoni di locazione. Un segno che non potrà essere esaustivo delle difficoltà ma che rappresenta un segno tangibile del Comune verso i cittadini. Vorrei continuare a ringraziare, inoltre, quei fermani e quei cittadini che stanno contribuendo con le loro liberalità in questo particolare momento”.

 

“Si è arrivati in tempi rapidi a coordinare questa operazione sui buoni spesa che possono essere un piccolo ma importante segno in questi giorni che ci avvicinano alle festività pasquali – ha detto Mirco Giampieri, assessore alle Politiche Sociali. Ringrazio per il lavoro svolto il Settore dei Servizi Sociali, il Dirigente Della Casa e tutto lo staff. In questa fase utilizzeremo circa il 50% dei fondi assegnati, il che ci consente di poter intervenire di nuovo verso la fine del mese di aprile con un nuovo intervento per le categorie che dovranno essere maggiormente sostenute”.

 

*****************************************************************************************************

31 marzo

 

Nell’ambito dell'emergenza COVID-19, i soggetti che versano in situazione di particolare necessità possono fare richiesta di buoni spesa per acquistare generi alimentari e prodotti farmaceutici e sanitari. Ai fini dell’assegnazione dei voucher, ai richiedenti verrà richiesto di autocertificare la propria condizione economica e familiare compilando e inviando nelle modalità di sotto descritte il modello di domanda.

 

Le domande saranno successivamente esaminate dagli uffici dei Servizi Sociali del Comune di Fermo e i BUONI SPESA saranno prioritariamente assegnati a:

- commercianti ed artigiani che hanno dovuto sospendere la loro attività economica per effetto delle disposizioni legislative;

- lavoratori dipendenti che sono stati messi in cassa integrazione a causa dell’emergenza da Coronavirus in atto;

- soggetti inoccupati/disoccupati che non percepiscono alcun’altra forma di sostegno pubblico;

- soggetti inoccupati/disoccupati che usufruiscono già di altre forme di sostegno pubblico di vario tipo che tuttavia risultano, specie in questo periodo, insufficienti;

- altri lavoratori autonomi che abbiano in ogni caso sospeso la propria attività, come conseguenza anche indiretta dell’emergenza coronavirus, pur sempre a condizione che si trovino in effettiva difficoltà economica.

 

I voucher potranno essere utilizzati presso i negozi che avranno aderito all’iniziativa il cui elenco verrà pubblicato a breve in questa pagina web.

Richiamiamo al senso di responsabilità di tutti nel fare in modo che le istanze vengano presentate da chi effettivamente si trova in stato di necessità, aldilà della categoria di appartenenza.

 

                                    

 

ELENCO ESERCIZI ADERENTI

(ultimo aggiornamento 16.04.2020)

 

scarica la versione pdf

                                                                                                                   

unnamed  

 

 

 

In questa prima fase, i termini per la richiesta dei BUONI SPESA vanno dal 1 aprile alle ore 12.00 del 6 aprile 2020:

 

 -     è possibile inviare la domanda per email anche senza sottoscriverla allegando la copia scansionata della carta di identità (anche con foto del cellulare) all’indirizzo bonus.spesa@comune.fermo.it – in tal caso verrà chiesta successivamente la regolarizzazione della domanda

 -     è possibile inviare via whatsapp al n. 350.1656629 la foto della domanda sottoscritta e della carta di identità – in tal caso verrà chiesta successivamente la regolarizzazione della domanda

 -     è sempre possibile inviare la documentazione tramite PEC con documento firmato digitalmente all’indirizzo protocollo@pec.comune.fermo.it

 

Per assistenza alla compilazione della domanda o per problematiche relative all’invio è sempre comunque possibile contattare il Settore Servizi Sociali del Comune di Fermo al n. 0734284278 - 0734284221 - 0734284413 dal 1 al 6 aprile con il seguente orario:

 

  mattino pomeriggio
mercoledì 01.04   
  dalle 15.00 alle 18.00 
giovedì 02.04 dalle 9.00 alle 14.00   
dalle 15.00 alle 18.00
venerdì 03.04 dalle 9.00 alle 14.00 dalle 15.00 alle 18.00
sabato 04.04 dalle 9.00 alle 14.00  
lunedì 06.04 dalle 9.00 alle 12.00  

 

 

 

AVVISO PUBBLICO ESERCENTI

 

COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI ESERCIZI COMMERCIALI DISPONIBILI PER L'ACCETTAZIONE DI BUONI SPESA UTILIZZABILI PER L’ACQUISTO DI GENERI ALIMENTARI E PRODOTTI DI PRIMA NECESSITÀ

Avviata la procedura di manifestazione di interesse per individuare gli operatori economici interessati ad aderire all’iniziativa prevista dall’Ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile di erogazione di “buoni spesa” rivolti ai nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e a quelli in stato di bisogno, sotto forma di voucher nominativi spendibili per l’acquisto di generi alimentari e generi di prima necessità presso esercizi commerciali.

 

Gli esercizi commerciali in possesso dei requisiti indicati nell'Avviso Pubblico potranno presentare apposita istanza usando il modulo di adesione sotto riportato, firmato dal proprio legale rappresentante.

La domanda – unitamente alla copia in formato elettronico del documento del sottoscrittore - dovrà pervenire al Comune di Fermo, secondo le seguenti modalità:

- a mezzo mail negozi.bonus.spesa@comune.fermo.it

- a mezzo pec protocollo@pec.comune.fermo.it

 

L’elenco verrà pubblicato all'interno di questa pagina e verrà aggiornato periodicamente con le nuove adesioni per tutto il periodo di emergenza sanitaria da Covid – 19.

 

L'avviso e la modulistica sono scaricabili ai links seguenti:

Avviso Pubblico Esercenti

Modulo di adesione

       

 

ELENCO ESERCIZI ADERENTI

(ultimo aggiornamento 16.04.2020)

scarica la versione pdf

 

unnamed