Città di Fermo

Servizi Scolastici e Socio-Sanitari

Dirigente Dott. Gianni Della Casa

Il Settore Servizi Sociali è aperto al pubblico:

il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13

ed il martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18
Tel. 0734-284279 | Fax 0734-284206

 

Eventi & News

Avviso Pubblico destinato agli inquilini morosi incolpevoli - Fondo Anno 2014
Data pubblicazione : ven 10 apr 2015

SI RENDE NOTO

 

che sono aperti i termini per la presentazione delle domande, su modello predisposto dal Comune,  per la richiesta di contributi a favore di inquilini morosi incolpevoli.

DEFINIZIONE DI MOROSITA' INCOLPEVOLE:

Ai sensi dell'art. 2 del  D.M. 14 maggio 2014  per morosità incolpevole si intende “la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare.”

 

 TERMINE DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE   DOMANDE:

11 MAGGIO 2015

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

La domanda, redatta su apposito modello predisposto dal Comune, debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto dal richiedente, corredato di fotocopia di documento di riconoscimento e della documentazione richiesta in calce al modello stesso, può essere presentata direttamente all’ufficio protocollo del Comune di Fermo oppure essere spedita con racc. A.R. (farà fede il timbro postale) al Settore Servizi Sociali, Comune di Fermo, via Mazzini n. 4, entro e non oltre il termine di scadenza sopra indicato a pena di esclusione. La mancata sottoscrizione della domanda comporta l’automatica esclusione dal contributo.

La domanda potrà essere trasmessa a mezzo posta elettronica certificata(P.E.C.) al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.fermo.it. Si precisa che in questocaso la domanda verrà accettata solo se inviata da una casella di posta elettronica certificatae qualora vi sia corrispondenza fra l’autore della domanda e il soggetto identificato con lecredenziali PEC, oppure in caso di sottoscrizione apposta in formato elettronico (firmadigitale).

 

DOVE RITIRARE LA MODULISTICA:

-          U.R.P. Ufficio Relazioni con il Pubblico – Via Mazzini n. 4 – 63900 FERMO

-          sito web del Comune di Fermo: www.comune.fermo.it

 

REQUISITI DI ACCESSO:

Possono presentare richiesta di contributo coloro che, al momento della pubblicazione del presente avviso, siano in possesso dei seguenti requisiti:

a)      essere residente nel comune di Fermo;

b)      essere intestatario di un contratto di locazione di una unità immobiliare ad uso abitativo (ad esclusione degli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9) situata in comune di Fermo, regolarmente registrato, nonché residente in tale alloggio da almeno un anno;

c)      essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida;

d)      essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’UE ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, di un regolare titolo di soggiorno;

e)      non essere titolare (titolo richiesto a tutti i componenti del nucleo familiare) di diritti di proprietà, uso, usufrutto o abitazione su altro immobile ad uso abitativo, fruibile ed adeguato alle esigenze del nucleo familiare, nell’ambito del territorio provinciale;

f)       avere un reddito ISE non superiore ad Euro 35.000,00 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE non superiore ad Euro 26.000,00 – verrà considerato valido, ai fini dell’ammissibilità della domanda, esclusivamente il reddito ISE/ISEE determinato ai sensi del D.P.C.M. n°159 del 5 dicembre 2013 e D. Dirett. 7 novembre 2014 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

 

CONDIZIONI PER L’AMMISSIONE AL CONTRIBUTO:

Il richiedente, ovvero uno dei componenti del nucleo familiare residente nell’alloggio, deve dimostrare, con specifica documentazione, da allegare all’istanza, di essere un lavoratore dipendente, autonomo o precario colpito dalla crisi economica, con conseguente riduzione della capacità reddituale per un evento quale:

-          licenziamento;

-          accordi aziendali o sindacali con riduzione dell’orario di lavoro;

-          cassa integrazione ordinaria e straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;

-          cessazione di attività libero-professionale o di imprese registrate, aperte da almeno 12 mesi, derivanti da cause di forza maggiore o di perdita di avviamento in misura consistente;

-          mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipico;

-          malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare, che abbia inciso in maniera considerevole sul reddito complessivo del nucleo stesso;

 

Inoltre, il contributo verrà riconosciuto solo agli inquilini morosi incolpevoli, che dimostrino la regolarità nei pagamenti dei canoni di locazione nel periodo precedente – almeno un anno - l’insorgere della riduzione della capacità reddituale (cfr. art. 1 – finalità DGR 1119/2014), anche se riferiti ad un alloggio diverso da quello di attuale residenza, che si trovino in una delle seguenti situazioni:

A)     Inquilini nei cui confronti sia stato emesso provvedimento di rilascio esecutivo per morosità, ovvero inquilini per i quali l’intimazione di sfratto non sia ancora stata convalidata, che sottoscrivano con il proprietario dell’alloggio un nuovo contratto a canone concordato inferiore di almeno il 10% rispetto al canone precedente

B)      Inquilini la cui ridotta capacità economica non consenta il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione.

C)      Inquilini, ai fini del ristoro, anche parziale, del proprietario dell’alloggio, che dimostrino la disponibilità di quest’ultimo a consentire il differimento dell’esecuzione del provvedimento di rilascio dell’immobile di almeno sei mesi.

 

Il contributo, pur essendo riconosciuto al conduttore richiedente, il quale risulta a tutti gli effetti beneficiario della prestazione, è corrisposto direttamente al proprietario su delega del conduttore dopo l'avvenuta conclusione degli accordi / contratti fra le parti.

 

Per tutto quanto non riportato nel presente estratto si rinvia all’Avviso Pubblico approvato con determinazione dirigenziale n.  97, R.G. 440, del 02/04/2015, che potrà essere consultato sul sito internet istituzionale del Comune di Fermo, www.comune.fermo.it, pagina bandi e gare. Tale Avviso Pubblico è altresì disponibile presso la sede comunale di Via Mazzini n. 4, ufficio URP, e presso lo Sportello del Settore Servizi Socio-sanitari.

 

Fermo, lì 10/04/2015

indietro