Città di Fermo

Altre notizie

ven 15 feb

NOTIZIE

lunedì 28 gennaio 2019
Grande partecipazione alle celebrazioni per la Giornata della Memoria all'ex Conceria

A Molini Girola

Una cerimonia toccante e partecipata, quella che si è svolta domenica mattina, 27 gennaio all’ex Conceria a Molini Girola in occasione della Giornata della Memoria.
 
Le parole del Sindaco Paolo Calcinaro che ha citato Camus e uno dei suoi romanzi più noti “La Peste”, la presenza e la testimonianza di Ian Mc Carthy, che ogni anno accompagna i suoi connazionali inglesi a visitare i luoghi della prigionia dei propri cari, fra cui l’ex conceria, il racconto di Simona Corvaro, autrice del libro "Tutti ne tenevano uno", sulla Resistenza civile dei contadini della Valtenna nel biennio '43-'44, che in quel periodo hanno ospitato o dato semplicemente solidarietà a prigionieri anglo-americani in fuga.
 
Tutto ha contribuito a far sì che davanti al murales, opera dell’artista Giulio Vesprini, si potesse onorare una giornata importante, soprattutto per le giovani generazioni, con una cerimonia organizzata con il patrocinio del Comune di Fermo e dell’Anpi, la collaborazione della Contrada Molini Girola, delle altre realtà del quartiere e dei consiglieri comunali Nicola Pascucci e Stefano Faggio e che ha visto la sentita partecipazione di tanti cittadini, dei bambini delle scuole in un luogo simbolo per la città ed il territorio come l’ex Conceria, che è stato il PG70, un campo di prigionia.
 

“Un momento di riflessione -  come recita la legge istitutiva della Giornata della Memoria “su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere

morefacebook,twitter,arto,vkontakte,surfpeople