Città di Fermo

Città di Fermo

portale istituzionale del Comune di Fermo

COVID 19 - INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

28 marzo

 

#IORESTOACASA. BIBLIOTECA RAGAZZI DI FERMO:GIOCHI, VIDEO LETTURE, PRESTITO ON LINE DI LIBRI.

TANTE BELLE E COINVOLGENTI INIZIATIVE A DISTANZASU INTERNET, CON LA PAGINA FACEBOOK E YOUTUBE

 

Biblioteca Ragazzi di Fermo a portata di click:  anche la bella, colorata e sempre accogliente struttura dedicata ai libri dei più giovani in questo difficile momento diventa virtuale, anche se la Sezione Ragazzi  non si è mai fermata.....perché all’interno della pagina Facebook della Biblioteca Civica Romolo Spezioli, anche la Biblioteca Ragazzi è sempre stata accanto ai propri utenti in ogni modo. Attraverso l’attivazione di un nuovo indirizzo mail (biblioragazzifermo98@gmail.com) è possibile comunicare con la Sezione Ragazzi che sarà sempre pronta a cercare di soddisfare – se pur da lontano – le esigenze dei propri utenti.

Diverse sono le iniziative già attive e in programma:

-          sulla pagina Facebook della Biblioteca Civica Romolo Spezioli è presente il CONTEST “INVENTARIO DEI GIOCHI/MOMENTI PREFERITI” che chiede ai piccoli utenti, ispirandosi a due libri presenti in Sezione, di FARE UN INVENTARIO DISEGNATO DEI LORO GIOCHI  O MOMENTI PREFERITI DELLA GIORNATA , con l'invio del materiale alla casella di posta entro mercoledì 1 aprile e la successiva pubblicazione dei disegni realizzati.

-          con l’#IOVITENGOCOMPAGNIA – presente su pagina Facebook e su Youtube - la bibliotecaria della Sezione Raffaella Ramini propone e rende visibili video-letture di storie e filastrocche personali e di tutti coloro che hanno e avranno il desiderio di contribuire con il proprio materiale (favole, filastrocche, racconti brevi). Chi è interessato potrà inviare il proprio contributo all’indirizzo mail della Sezione.

La Sezione Ragazzi è attiva anche nell’uso dell’applicativo MLOL (https://www.medialibrary.it) – la piattaforma di prestito digitale con la più vasta scelta di contenuti per tutti,  messa a disposizione delle biblioteche marchigiane dalla Regione Marche.

“#iorestoacasa: un altro esempio di come – le parole di Francesco Trasatti, assessore alla cultura e al turismo -  in questo particolare momento, si possa essere partecipi da casa con le attività della Biblioteca Ragazzi, interagendo con la tecnologia con l’aiuto e la presenza degli adulti e dei genitori, per essere coinvolti dalle tante ed estrose iniziative ideate per i bambini ma che, sono sicuro, coinvolgerà anche le famiglie in uno straordinario viaggio nella fantasia”.

 

27 marzo

 

nuovo modello spostamenti da scaricare (aggiornato al 26 marzo 2020)

 

26 marzo

 

VIDEO CON INDICAZIONI E INFORMAZIONI UTILINELLA LINGUA DEI SEGNI

 

Indicazioni e informazioni utili in questo momento di emergenza sono quelle fornite nel breve video, nel corso del quale il Sindaco Paolo Calcinaro ricorda direttamente delle importanti regole, come quelle di rimanere a casa, di non spostarsi dal proprio Comune, di lavarsi le mani, oltre a rammentare l’importante servizio portato avanti dal Gruppo Comunale della Protezione Civile e dai Servizi Sociali di Fermo con la consegna a domicilio di spesa e medicinali per anziani soli non autosufficienti e soggetti in isolamento domiciliare, contattando il numero di telefono, attivo presso il Coc di Piazza Dante, 0734. 225675: parole tradotte in simultanea nella lingua dei segni (LIS).

Il video è realizzato, infatti, in collaborazione con l’Ambito Sociale XIX, la sezione provinciale di Fermo dell’ENS (Ente nazionale sordi) e dei Servizi Sociali: “un servizio utile per una condivisione delle informazioni che in questo particolare momento è assolutamente fondamentale – ha detto l’assessore Mirco Giampieri – un’attenzione anche in questo caso a chi necessita di uno strumento per poter acquisire indicazioni importanti.”.

“Un ringraziamento per la collaborazione alla sezione provinciale dell’Ens nella realizzazione di questo video assolutamente inclusivo -  le parole di Alessandro Ranieri, coordinatore dell’Ambito Sociale XIX - con cui anche determinate fasce sociali sono tutelate e informate sulle indicazioni che vengono fornite in questo periodo, al pari di tutti gli altri in modo semplice ed efficace”.

Video che può essere visto sulle pagine facebook del Comune di Fermo e di SP Ens Fermo.

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 16 del 26 marzo 2020

 

25 marzo

 

DONATI DALLA FARMACIA COMUNALEDISPOSITIVI DI PROTEZIONE ALLA CASA DI RIPOSO SASSATELLI

 

In questi giorni di emergenza anche la Farmacia Comunale ha voluto prendersi cura di situazioni di necessità con un’attenzione per quelle fasce più sensibili e fragili. Ha donato così dei dispositivi di protezione a beneficio degli ospiti e degli operatori della Casa di Riposo “Sassatelli” di Fermo.

“In un momento di generale difficoltà di reperimento, la Farmacia Comunale è riuscita a procurarsi 200 mascherine immediatamente girate, ovviamente in maniera gratuita, al nostro Sassatelli. Ci tengo a ringraziare – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro - la nostra Farmacia, sottolineando ancora una volta la sua importante connotazione sociale, e chi dal Comune di Fermo al Sassatelli ha "costruito" rapidamente questa operazione necessaria”.

“Ci siamo sentiti di dare il nostro contributo come è nella mission della Farmacia Comunale, in questo momento di emergenza -  ha detto il Presidente della Pharma.com Andrea De Santis – a favore di una realtà come la Casa di riposo Sassatelli, radicata in città e nel territorio”.

“In un momento difficile come questo, è importante coordinare le forze e mettersi a disposizione di coloro che hanno bisogno di essere assistiti ma anche considerati socialmente – ha detto l’assessore alle Partecipate Savino Febi - e in questo la farmacia comunale, nei limiti delle sue possibilità, ha perfettamente colto la situazione del momento”.

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 15 del 25 marzo 2020

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 14 del 25 marzo 2020

 

 

24 marzo

 

ASITE si adegua alla nuova direttiva regionale per il conferimento dei rifiuti e prosegue nelle operazioni di pulizia, raccolta e igienizzazione. Nuovo servizio domiciliare dedicato per le famiglie in quarantena. L’azienda è sempre in movimento per i servizi alla città

 

Continuano gli interventi di igienizzazione in città: camion e spazzatrici girano costantemente per tutto il territorio comunale con prodotti per la sanificazione delle strade e delle aree pubbliche, gli operatori ecologici muniti di mascherina proseguono nella raccolta rifiuti rispettando programmi e calendari, anche garantendo la sanificazione delle isole ecologiche (pure quelle elettroniche), e quando necessario collaborano con la Polizia Municipale per l’esecuzione delle direttive governative sulla chiusura di parchi ed aree pubbliche.

Dietro a queste figure in prima linea, ce ne sono però tante altre che nell’azienda ASITE lavorano a ranghi ridotti ma con la stessa funzionalità di quando non si era in emergenza. Insomma, la municipalizzata del Comune di Fermo ha messo in campo una task-force di cui andare fieri, perché sta fornendo a tutti i livelli una prova di forza nella gestione dell’emergenza Covid 19.

Solo per citare un esempio, negli ultimi giorni il settore Cigru, dove confluiscono i rifiuti di tutto l’ambito, ha dovuto affrontare la nuova ordinanza regionale che prescrive modalità di raccolta e smaltimento rifiuti distinta per persone positive e/o in stato di quarantena. In esecuzione di tale Ordinanza, il servizio di raccolta differenziata proseguirà regolarmente in ogni zona della città, ma ad ogni famiglia tra quelle in stato di quarantena verrà consegnato dagli operatori Asite o dalla Protezione Civile un apposito kit con specifiche istruzioni per il conferimento rifiuti. Per loro è stato infatti subito approntato un servizio dedicato domiciliare. Particolari accorgimenti saranno adottati anche per lo smaltimento dei rifiuti provenienti da tali utenze. Anche gli altri Comuni si stanno uniformando all’ordinanza regionale n. 13 ed il settore discarica si farà trovare pronto, eseguendo le indicazioni di Regione e Provincia.

Nel commentare questa nuova organizzazione del servizio, l’assessore Alessandro Ciarrocchi ha speso nuovamente parole di ringraziamento per il personale Asite: “in poche ore l’azienda è riuscita a mettersi nelle condizioni di eseguire le giuste direttive regionali. Ho chiamato il Presidente Paradisi per confessargli che non finiscono mai di sorprendermi. A conti fatti, una delle poche conseguenze positive di questa emergenza è l’aver potuto dare dimostrazione che Asite è un’azienda che funziona. Mi fa piacere constatare attraverso i social che i cittadini si stanno rendendo sempre più conto che la nostra partecipata è una risorsa preziosa, fatta di persone che vogliono bene alla nostra città. Interpretando il pensiero comune rivolgo i complimenti al CDA ed al Direttore Generale ma anche al Direttore della discarica, al responsabile servizio ambiente ed a tutti gli operari e impiegati che quotidianamente passano davanti le nostre case oppure lavorano sugli impianti o in amministrazione per far sì che tutti i servizi siano garantiti nonostante l’emergenza. Ad ognuno di loro va il grazie dell’Amministrazione e penso della totalità dei fermani. Ringrazio anche i cittadini perché stanno collaborando per la buona riuscita dei servizi nonostante le immanenti difficoltà”.

 

 

23 marzo

 

nuovo modello autodichiarazione per spostamenti da scaricare

(sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal dpcm 22 marzo 2020)

 

22 marzo

 

Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri 22 marzo 2020

 

21 marzo

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 13 del 21 marzo 2020

 

20 marzo

 

PROSEGUONO GLI INTERVENTI DI IGIENIZZAZIONE DELLA CITTA’A CURA DELLA FERMO ASITE

Continua ininterrottamente l’azione di igienizzazione della città, con uomini e mezzi della Fermo Asite.Oltre a garantire ogni giorno l’erogazione dei servizi essenziali (come pulizia, verde,  raccolta e smaltimento rifiuti), gli operatori portano avanti anche gli interventi di igienizzazione in tutto il territorio comunale, con quattro mezzi, nell’intero arco della giornata, con turni che vanno dalle 5 del mattino fino a sera.Gli interventi vengono effettuati utilizzando prodotti specifici e sicuri nei punti più sensibili della città e nei quartieri di Fermo, dal centro alla costa. Queste azioni rientrano nel programma che la città ha già messo in atto da quasi una settimana per contrastare l’emergenza, che verranno ripetute in questi giorni e nei prossimi con un calendario di tappe che comprende nella sua completa interezza il territorio comunale.

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 12 del 20 marzo 2020

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 11 del 20 marzo 2020

 

19 marzo

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 10 del 19 marzo 2020

 

 I punti principali dell'Ordinanza:

- per evitare assembramenti di persone sono chiusi al pubblico spiagge, parchi, parchi gioco e giardini pubblici;

- l’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari);

- in caso di passeggiata per ragioni di salute o uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione e l'uscita deve essere svolta individualmente.

 

18 marzo

 

Asite al lavoro per sanificare e disinfestare la città. Sempre garantiti tutti i servizi di pulizia e raccolta rifiuti. Chiuso l’Ecocentro

L’appello al rispetto delle prescrizioni di permanenza domiciliare

 

In linea ed in ottemperanza alle disposizioni governative volte a contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da Covid 19, l’Ecocentro comunale in contrada San Martino rimarrà chiuso al pubblico fino al 2 aprile.

“Una misura necessaria, visto il numero elevato di persone che si sono recate all’Ecocentro per un attività che in questo momento non è essenziale – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro. L’invito è quello assolutamente importante di restare a casa, un invito fondamentale, un appello alla responsabilità ed alla collaborazione di tutti”.

La Fermo Asite ricorda che per conferimenti urgenti è possibile telefonare al numero dedicato, per prendere un appuntamento, allo 0734. 620851 e che per aggiornamenti e info si può consultare la pagina web www.asiteonline.it o la pagina facebook “Fermo Asite la raccolta differenziata a Fermo” (https://www.facebook.com/groups/130412763647619/).

Intanto prosegue ogni giorno, il lavoro portato avanti dal Servizio Ambiente della Fermo Asite e sono garantiti i servizi essenziali erogati, ovvero pulizia, verde,  raccolta e smaltimento rifiuti (in allegato il vademecum su come raccogliere e gettare i rifiuti domestici). Gli operatori, muniti di mascherine e guanti, quotidianamente portano avanti il loro lavoro a beneficio della città, adottando particolari accorgimenti anche per l'accesso in azienda e negli spogliatoi.  

E continuano, sempre a cura della Fermo Asite, con mezzi stradali e di prossimità le operazioni di sanificazione (foto) delle aree pubbliche in tutto il territorio comunale, dal mattino alle 5 fino ad orario notturno. Quattro mezzi che stanno effettuando interventi su zone sensibili, strade e vicoli, panchine, corrimano, ascensori, fermate autobus, strutture pubbliche di tutta la città e dei quartieri (questa sera sarà la volta della costa).

“Il lavoro delle squadre dirette da Gionni Renzi è encomiabile – dichiara l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi. Con numeri ridotti e con limitazioni oggettive dovute alle necessarie precauzioni da adottare, stanno riuscendo a garantire tutti i servizi aggiungendo in questi giorni una capillare sanificazione e disinfestazione di tutti i quartieri della città con i mezzi a loro disposizione. Purtroppo qualcuno tra gli operatori mi rappresenta il senso di frustrazione nel timore di vedere vanificato il loro impegno da tanta gente che ancora oggi non si attiene alle prescrizioni girovagando per la città anziché permanere nella propria abitazione. Anche la chiusura dell'Ecocentro si è resa necessaria visto l'immotivato accesso massivo di cittadini non compatibile con le limitazioni imposte dagli organi di governo. Il servizio resterà attivo solo per comprovati casi di emergenza /necessità chiamando il numero dedicato”.

 

 

 

17 marzo

 

nuovo modello per autodichiarazione per spostamenti da scaricare

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 9 del 17 marzo 2020 (ulteriore razionalizzazione servizi ferroviari)

 

aggiornamento

 

#IORESTOACASA. BIBLIOTECA R. SPEZIOLI DI FERMO ON LINE. ACCESSO GRATUITO A LIBRI , GIORNALI E MUSICA DA CASA.Ecco il vademecum per accedere al servizio nei giorni di “clausura” forzata

 

#IoRestoaCasa.  In questo periodo così difficile, anche le biblioteche possono dare un loro, magari piccolo contributo, facilitando l’accesso dei propri utenti a servizi on-line culturali, consentendo a tutti coloro che lo vogliano di leggere da casa, come da disposizioni governative, giornali, riviste e ebook, in modo del tutto gratuito. Un servizio reso grazie a MLOL, il portale di biblioteca digitale della Regione Marche che, per tutti i suoi cittadini, è disponibile, gratuitamente appunto, tramite l'iscrizione in una delle biblioteche dei due poli marchigiani. Libri in formato digitale, quotidiani, musica, audiolibri e tanto altro ancora, passando anche per Spotify, sono queste le risorse elettroniche della grande biblioteca regionale che si potranno accedere comodamente dal computer di casa oppure direttamente da uno smartphone o tablet, avendo a disposizione migliaia e migliaia di titoli. “Nel rinnovare l’invito, assolutamente importante, di restare a casa, #IoRestoaCasa, anche la cultura e la nostra Biblioteca vogliono essere vicini a tutti, grazie alle moderne tecnologie – dichiara l’assessore alla cultura Francesco Trasatti - dando la possibilità di poter scaricare libri, giornali e musica in modo semplice e gratuito, che in questo periodo in cui le biblioteche e i luoghi di cultura sono chiusi rappresentano un modo per poter continuare a leggere e gustarsi storie comodamente da casa, casa che in questo momento è, lo sottolineo, il baluardo primario per contrastare questa emergenza”.

 

Come fare allora ad iscriversi?

1. Contatta la biblioteca civica di Fermo Romolo Spezioli tramite la sua pagina Facebook oppure la seguente mail: lcubrd@yahoo.it;

2. Comunica il tuo nome e cognome, codice fiscale, la tua mail e di avere preso visione dell’informativa della privacy consultabile on-line http://www.regione.marche.it/portals/0/Cultura/Biblioteche/Informativa_privacy_SBM.pdf, dando il consenso al trattamento dei dati personali. (attenzione: per coloro che non siano utenti già iscritti in una delle biblioteche dei due Poli regionali, alla riapertura delle stesse dovrà esser effettuata l'apposita registrazione, pena la decadenza dal servizio);

3. MLOL ti invierà una mail con le credenziali di accesso ed un link per abilitare il servizio;

4. al primo accesso, abbina l'account alla biblioteca di Fermo;

5. una volta entrato nel portale di MLOL, dal campo “Cerca” potrai verificare la presenza di un titolo di tuo interesse, mentre dai menù laterali potrai curiosare tra le varie categorie quanto possa maggiormente interessarti.

Ricordati di scaricare la App MLOL Reader per poter leggere tutti quei documenti che sono prestabili: Laap, infatti, renderà il file decriptato sul tuo dispositivo per 14 giorni ed è scaricabile dal menù situato nella banda grigia in fondo alla pagina.

 

 

SERVIZI DEMOGRAFICI:  DAL 17 MARZO AL 3 APRILE GARANTITE ATTIVITA’ INDIFFERIBILI IN PRESENZA, RESE SOLO NELLA SEDE CENTRALE DI VIA MAZZINI, RIGUARDANTI LO STATO CIVILE

 

Il Settore Servizi Demografici del Comune di Fermo comunica che, a seguito delle disposizioni governative in materia di contenimento dell’emergenza sanitaria da Covid-19, dal 17 marzo 2020 al 3 aprile 2020 verrà garantito, unicamente presso la sede centrale di via Mazzini, lo svolgimento delle attività  indifferibili da rendere in presenza,  riguardanti lo stato civile (tel. 0734 284290):  atti di nascita e atti di morte (dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 – il sabato in reperibilità solo per atti di morte).

 

Il rilascio delle carte d’identità’ avverrà solo in caso di emergenza e su prenotazione telefonica (tel. 0734 284267 – 284209).

La validità delle carte d’identità scadute o in scadenza alla data di entrata in vigore del D.L. 18 del 17/03/2020, “Cura Italia”, è prorogata al 31 agosto 2020.

Le richieste di certificazione e le pratiche per cambi di residenza saranno ricevute (ed evase) solo on line tramite le seguenti email

-         pec: servizi.demografici@pec.comune.fermo.it

-         email: ufficio.anagrafe@comune.fermo.it

(necessario compilare il modulo ministeriale scaricabile dal sito del Comune www.comune.fermo.it nella sezione Servizi Demografici, inviandolo via email insieme ai documenti d’identità degli interessati).

 

aggiornamento

 

16 marzo

 

EMERGENZA SANITARIA: AVVIATE DALLA FERMO ASITE LE OPERAZIONI DI SANIFICAZIONE DELLE AREE PUBBLICHE DELLA CITTA’.

MANCATO RISPETTO DEL DECRETO GOVERNATIVO: CHIUSA UN’ATTIVITA’ COMMERCIALE E SCATTATE TRE DENUNCE PER AUTOCERTIFICAZIONI PER SPOSTAMENTI SENZA COMPROVATE ESIGENZE.

SOSPESI I PAGAMENTI DI MARZO DELLE RETTE DELL’ASILO NIDO E DEL TRASPORTO SCOLASTICO

 

Avviate dalla Fermo Asite con mezzi stradali e di prossimità le operazioni di sanificazione delle aree pubbliche cittadine. Quattro mezzi che stanno effettuando interventi su zone sensibili e importanti (foto) e si proseguirà anche su strade e vicoli. L’invito è quello, come più volte ripetuto in questi giorni, di restare a casa e di attenersi alle regole in termini di sicurezza e tutela della salute.

E a proposito del decreto governativo per contrastare e contenere la diffusione dell’epidemia da Covid 19, sono state elevate tre denunce dalla Polizia Locale per automobilisti che si spostavano con autocertificazione priva di comprovate esigenze (che, come prevede il decreto, devono essere lavorative, di salute o di necessità). Chiusa anche un’attività commerciale che non rispettava i dettami del decreto governativo.

Sul fronte invece dei servizi, che sulla base delle normative governative in questi giorni sono sospesi come l’attività scolastica, in conseguenza di questo sono sospesi i pagamenti del mese di marzo della retta dell’asilo nido comunale e del trasporto scolastico.

 

 

15 marzo

 

COVID 19: PROSEGUONO GLI APPELLI DEL SINDACO E DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Fonica sulla costa per invitare a restare a casa. Prosegue il servizio di consegna a domicilio di alimentari e medicinali

 

“L'arma che ci rimane è continuare l'isolamento per almeno altre due settimane. E’ importante farlo capire ai nostri anziani e ai più giovani. Non muoversi, non uscire anche se è passata la febbre e rispettare il metro di distanza ovunque. La partita che si gioca è grande veramente. È il futuro, non c'eravamo abituati. Ma dobbiamo farlo sempre con più costanza”.

Le parole del Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro che rinnova il suo appello al senso di responsabilità di tutti per contrastare e contenere l’emergenza sanitaria in corso.

In città, a Fermo, prosegue incessantemente l’attività di informazione e sensibilizzazione che invita a rimanere a casa anche con messaggi trasmessi attraverso il sistema della fonica, non solo con un  mezzo della Protezione Civile che sta percorrendo tutto il territorio comunale: già da qualche giorno anche con un messaggio diffuso attraverso gli altoparlanti fissi (foto) lungo la costa, a Lido di Fermo per tutta la giornata (con tre passaggi per ogni ora).

Continua anche il servizio di consegna della spesa e dei medicinali a domicilio curato dal Gruppo Comunale della Protezione Civile (che continua il suo servizio di assistenza alla popolazione e alla città anche dal punto di vista logistico) e dal Settore Servizi Sociali del Comune di Fermo a favore di anziani soli non autosufficienti e soggetti in isolamento domiciliare, chiamando il numero 0734 225675.

Servizio che parte dal COC comunale di Piazza Dante, aperto già da qualche giorno e che rimane aperto tutti i giorni con orario al mattino dalle ore 9.00 alle 13.00 (fascia oraria durante la quale si ricevono le richieste per spesa e medicinali) e nel pomeriggio  dalle ore 15.00 alle ore 19.00  (durante tale orario gli operatori provvedono alla distribuzione).

Si ricorda anche che con decreto è stato disposto fino al 3 aprile 2020, che l’attività degli sportelli dei servizi demografici del Comune di Fermo (in città in questi giorni e nei prossimi l’Asite proseguirà con interventi di sanificazione di corrimano, panchine e pensiline), e di quella della delegazione di Capodarco osservino la seguente articolazione dei servizi al pubblico: Capoluogo: Stato Civile; CIE/certificazioni con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00; sabato: reperibilità servizio di stato civile per atti di morte, dalle ore 8:00 alle ore 18:00; Capodarco: rilascio di carte di identità e certificati anagrafici: giovedì dalle ore 16:00 alle ore 18:00. Inoltre: le pratiche dei cambi di residenza saranno ricevute solo in modalità "on line"; l'accesso agli uffici sarà contingentato in modo che, nello spazio destinato all'attesa dell'utenza, sia presente al massimo un numero simultaneo di persone tale da consentire il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, e comunque non superiore a un numero di dieci unità; al fine di contenere l'emergenza, la cittadinanza è invitata a limitare, il più possibile, l'accesso ai servizi di sportello e ad avvalersi della prenotazione telefonica.

 

 

 

13 marzo

 

aggiornamento

 

CHIUSURA AL PUBBLICO DEI CIMITERI CITTADINI DAL 14 AL 25 MARZO

Fatte salve le operazioni di tumulazione e inumazione

 

Si comunica che, in linea ed in ottemperanza alle disposizioni governative sul contrasto ed il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid 19, da sabato 14 marzo saranno chiusi al pubblico i cimiteri cittadini di Fermo (Urbano, Torre di Palme e Capodarco) fino al 25 marzo 2020 (così come previsto dal DPCM dell’11 marzo 2020), ad eccezione delle operazioni cimiteriali di tumulazione ed inumazione, eseguite nelle forme consentite ai sensi dei provvedimenti di contenimento adottati dal DPCM 11 marzo 2020.

 

aggiornamento

 

COVID 19: ECOCENTRO APERTO SOLO TRE GIORNI A SETTIMANA IN ORARIO MATTUTINO

Nuova misura dalla prossima settimana per evitare assembramenti

 

L’Ecocentro di contrada San Martino a Fermo rimarrà aperto, a partire dalla prossima settimana e fino a nuova disposizione della Fermo Asite, solo ed esclusivamente nei giorni di lunedì, mercoledì e sabato dalle ore 7.00 alle ore 11.30 (e non l’intera settimana come avveniva prima). “La misura  - spiega il Sindaco Paolo Calcinaro - si è resa necessaria perché i cittadini non si sono regolati, mentre devono andare all’Ecocentro solo se strettamente necessario. Monitoreremo il comportamento nelle prossime ore e, se doveroso, chiuderemo totalmente. Nel frattempo colgo l’occasione per ringraziare il Personale Asite che sta portando avanti il lavoro nella quasi totalità dei servizi con grande professionalità in un momento così difficile”.

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 8 del 13 marzo 2020

 

 

*****************************************

 

                 

 

12 marzo 2020

 

 

Ordinanza regionale numero 7 del 12 marzo 2020, che fissa il programma di razionalizzazione dei servizi ferroviari, da attuare a partire dalle ore 00.00 del 13 marzo 2020.Il piano assicura lungo le varie direttrici almeno un treno per ogni ora, per consentire gli spostamenti così come disciplinati e previsti dal Dpcm 9 marzo 2020 ed 11 marzo 2020 (cioè per motivi di lavoro, di salute e per necessità).

Cliccando sull'ordinanza qui sotto puoi leggere l'elenco dei treni cancellati:

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 7 del 12 marzo 2020

 

 

DPCM 11 marzo 2020

 

aggiornamento

 

L’Amministrazione Comunale di Fermo da questa mattina sta diffondendo un messaggio in tutta la città con la fonica, con un mezzo della Protezione Civile dotato di altoparlanti, con cui si ricorda a tutti “l’obbligo di rimanere a casa, di evitare gli spostamenti, se non necessari e motivati per esigenze di lavoro, di necessità o di salute. In caso di sintomi o dubbi, rimanete a casa – continua il messaggio – non recatevi al pronto soccorso ma chiamate il vostro medico di famiglia o la guardia medica o il numero verde regionale. Rimanere a casa è a tutela della salute vostra, dei vostri cari e di tutta la nostra comunità”.

 

Un messaggio il cui senso e le cui parole in questi giorni sono giunti più volte via comunicati stampa e via social dal Sindaco Paolo Calcinaro e dall’Amministrazione Comunale tutta, per sensibilizzare maggiormente la popolazione fermana su questa emergenza e che ora viene ribadito anche con questo mezzo.

 

 

 

aggiornamento

 

FERMO ASITE: GARANTITI I SERVIZI ESSENZIALI DI PULIZIA, VERDE, RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI

 

Nonostante l’emergenza sanitaria in corso, prosegue immancabilmente, ogni giorno, il lavoro portato avanti dal Servizio Ambiente della Fermo Asite. Vengono, infatti, comunque garantiti i servizi essenziali erogati dalla partecipata comunale, ovvero pulizia, verde,  raccolta e smaltimento rifiuti. Anche il settore Cigru resta in funzione, con personale ridotto. Gli operatori, muniti di mascherine e guanti, quotidianamente portano avanti il loro lavoro a beneficio della città, adottando particolari accorgimenti anche per l'accesso in azienda e negli spogliatoi.  

Tuttavia, proprio per l’eccezionalità della situazione venutasi a creare, alcuni servizi proseguono con orari ridotti, altri, come il ritiro a domicilio degli ingombranti, così come il Centro del Riuso e quello di raccolta della plastica presso gli ecoraccoglitori Pandaa House a Campiglione e Lido di Fermo, sono momentaneamente sospesi; non appena possibile verrà comunicata la loro riattivazione.

“Ringrazio di cuore il personale e gli operatori della Fermo Asite che, sempre con impegno per la città e per tutti i cittadini, con grande sacrificio stanno garantendo i servizi essenziali in questi momenti difficili – le parole dell’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchi.  Stanno operando con le massime precauzioni vista la situazione di emergenza. Tutti i servizi ambientali primari sono garantiti, sia pure con alcune restrizioni orarie e con una significativa modifica dell'organizzazione del Personale, che riguarda anche gli uffici. Con la direzione dell’azienda e l’ufficio ambiente abbiamo pensato di sospendere solo le attività che potevano comportare l'accesso presso le abitazioni degli utenti o comunque un contatto diretto tra le persone, come ad esempio  il centro del riuso, sempre molto frequentato, ed i nuovi eco-raccoglitori di plastica, che in pochi giorni dalla loro attivazione avevano sorprendentemente registrato un numero elevatissimo di conferimenti. L’Ecocentro in contrada San Martino effettuerà solo apertura mattutina. I soggetti esterni potranno accedere alle sedi solo per comprovate esigenze non differibili (ad esempio i corrieri per la consegna di beni strumentali). Confidiamo nella comprensione e nella collaborazione di tutti, con l’auspicio di tornare  presto alla normalità".

 

aggiornamento

 

MERCATI SETTIMANALI DEL SABATO SOSPESI FINO AL 3 APRILE

 

L’Assessorato al Commercio del Comune di Fermo comunica che, in linea ed in ottemperanza con le misure normative nazionali per il contenimento ed il contrasto della diffusione del Covid 19 nell’ambito dell’emergenza  sanitaria in corso, anche i mercati settimanali del sabato di Piazzale Tupini e viale Vittorio Veneto sono sospesi fino al 3 aprile 2020.“Anche in questo caso una misura per evitare assembramenti in questo particolare momento – le parole dell’assessore al commercio Mauro Torresi. Una misura cautelativa importante che tutela fasce di persone che si recano al mercato settimanale per i loro acquisti”.

 

 

11 marzo 2020

 

 

 

 

In relazione all’emergenza sanitaria da Covid 19, in ottemperanza ai provvedimenti governativi che limitano gli spostamenti della popolazione sul territorio, il Comune di Fermo ed il Gruppo Comunale della Protezione Civile hanno attivato il COC (Centro Operativo Comunale) nella sede di Piazza Dante per poter essere di maggiore ausilio e assistenza alla cittadinanza.

 

Il centro operativo in questo particolare frangente svolgerà servizio, a beneficio in particolare delle fasce deboli come gli anziani e le persone sottoposte a isolamento preventivo, di trasporto spesa e di medicinali a domicilio che verrà effettuato sia dagli operatori dei Servizi Sociali che dai volontari del Gruppo comunale.

 

Il centro rimarrà aperto tutti i giorni con orario al mattino dalle ore 9.00 alle 13.00 (fascia oraria durante la quale si riceveranno le richieste per spesa e medicinali) e nel pomeriggio  dalle ore 15.00 alle ore 19.00  (durante tale orario gli operatori provvederanno alla distribuzione).

 

Per poter usufruire di questo servizio, gratuito e a completa disposizione della cittadinanza, in particolare per anziani soli non autosufficienti e soggetti in isolamento domiciliare, è necessario contattare il numero 0734 225675.

 

“Si tratta di un servizio unico, centralizzato, un servizio importante che ha visto e che vede tante associazioni, che ringrazio insieme ai settori comunali, anche dare la loro disponibilità. Un servizio che è di sostegno e di aiuto con cui si provvede ad assistere particolari categorie più deboli - le parole del Sindaco Paolo Calcinaro che aggiunge facendo appello al senso di responsabilità di tutti: l’invito è comunque in questo momento quello di restare a casa”.

 

“Un servizio che vede insieme la sinergia fra settori e la grande collaborazione di tanti volontari sia del Gruppo Comunale di Protezione Civile, per cui ringrazio il dirigente Alessandro Paccapelo ed il referente e coordinatore Lorenzo Paniccià, ma anche del volontariato in generale, a dimostrazione che uniti e insieme e con la collaborazione dei cittadini potremo superare anche questo momento difficile” – ha detto l’assessore Ingrid Luciani, con delega alla Protezione Civile.

 

Inoltre, per essere più vicini alle fasce più deboli, il Settore dei Servizi Sociali ha potenziato il SAD (Servizio Assistenza Domiciliare), volto a monitorare e garantire il soddisfacimento dei bisogni primari delle persone in condizione di fragilità, sole e senza rete familiare mediante un intensificazione degli accessi domiciliari e dei contatti telefonici da parte degli operatori sociali.

 

“Sia il servizio di assistenza con il trasporto di spesa e medicinali sia il rafforzamento del Sad sono due servizi che abbiamo voluto fortemente – ha detto l’assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri -  come segno di grande attenzione nei confronti delle fasce più fragili che, in questo particolare momento, hanno bisogno di essere più seguite. Un ringraziamento lo voglio rivolgere agli assistenti sociali, ai dipendenti del Settore Servizi Sociali, al Dirigente Gianni Della Casa ed al Coordinatore d’Ambito Alessandro Ranieri per la loro disponibilità in questa situazione emergenziale e al Gruppo Comunale della Protezione Civile con cui si sta attivamente collaborando”.

 

 

LA PROTEZIONE CIVILE INVITA A SEGUIRE DELLE SEMPLICI MA BASILARI REGOLE:


-Lavati spesso le mani
-Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute

-Rispetta la distanza di 1 metro

-Evita luoghi affollati
-Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
-Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
-Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
-Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
-Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

-Se hai sintomi non recarti al pronto soccorso ma chiama il medico di famiglia o il pediatra, la guardia medica, il 1500 o il numero verde regionale 80936677

-Limita gli spostamenti e, se non per comprovate esigenze di lavoro o salute, resta a casa.

 

 

aggiornamento

 

CIRCOLARE ESPLICATIVA A SEGUITO DEL DPCM 9 MARZO 2020

 

 

 

 

 

 

10 marzo 2020

 

aggiornamento

 

ORARI SPORTELLI SERVIZI DEMOGRAFICI

 

In virtù delle disposizioni del DPCM 9 marzo 2020, che estende le misure di cui all'art. 1 del Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale,  vietando ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico (dal 10 marzo 2020 sino al 3 aprile 2020) e ritenuto quindi, nella fase di gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-2019, di operare una riduzione dell'apertura degli sportelli dei servizi demografici ai fini del contenimento dell'emergenza stessa, con decreto sindacale è stato disposto, con effetto dall'11 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020, che l’attività degli sportelli dei servizi demografici del capoluogo e di quella della delegazione di Capodarco osservi la seguente articolazione dei servizi al pubblico:

 

Capoluogo

 

- Stato Civile; CIE/certificazioni con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00;

 

- sabato: reperibilità servizio di stato civile per atti di morte, dalle ore 8:00 alle ore 18:00;

 

Capodarco:                 

 

- rilascio di carte di identità e certificati anagrafici: giovedì dalle ore 16:00 alle ore 18:00;     

 

2) le pratiche dei cambi di residenza saranno ricevute solo in modalità "on line";

 

3) l'accesso agli uffici sarà contingentato in modo che, nello spazio destinato all'attesa  dell'utenza, sia presente al massimo un numero simultaneo di persone tale da consentire il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, e comunque non superiore a un numero di dieci unità;

 

4) al fine di contenere l'emergenza, la cittadinanza è invitata a limitare, il più possibile, l'accesso ai servizi di sportello e ad avvalersi della prenotazione telefonica.

 

aggiornamento

 

 

Emergenza Coronavirus, nota dei Sindaci di Fermo,Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare:“I limiti di orario 6-18 sono estesi a pizzerie,gastronomia, gelaterie ed esercizi similari”

 

Alla luce delle disposizioni del decreto del Presidente del Consiglio del Ministri sulle ‘Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19’, i Sindaci dei Comuni di Fermo, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare ritengono prudenzialmente opportuno precisare quanto segue:

 

“quanto previsto dall’art.1 (“sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle ore 6 alle 18, con obbligo, a carico del gestore, di  predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di  sicurezza interpersonale di almeno un metro”) è da intendersi esteso anche a tutte quelle attività che, seppur non citate nella predetta disposizione normativa, possono ugualmente essere assimilate per la tipologia e modalità del servizio prestato.

 

Nello specifico: le attività artigianali di pizzerie, gastronomia, gelaterie ed esercizi similari, che pertanto sono soggette all’osservanza dell’orario di apertura al pubblico dalle ore 6 alle ore 18, fatta eccezione per il servizio a domicilio che può esser effettuato anche dopo le ore 18”.

 

 

aggiornamento 

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 6 del 10 marzo 2020

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n. 5 del 10 marzo 2020

 

Ordinanza Presidente Giunta Regione Marche n.4 del 10 marzo 2020

 

 

aggiornamento

 

In ottemperanza a quanto disposto dal DPCM 9 marzo 2020, all’art. 1, comma 3, in vigore da oggi 10 marzo e fino al 3 aprile 2020: “la lettera d) dell'art. 1 decreto del Presidente  del  Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 e' sostituita dalla seguente: «d) sono sospesi gli eventi e le competizioni  sportive  di  ogni ordine e disciplina, in  luoghi  pubblici  o  privati.  Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti,  professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato  olimpico  nazionale italiano (CONI) e dalle rispettive federazioni, in vista  della  loro partecipazione ai giochi olimpici o  a  manifestazioni  nazionali  ed internazionali; resta consentito esclusivamente lo svolgimento  degli eventi  e  delle  competizioni  sportive  organizzati  da   organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi  utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di  pubblico;  in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo  del proprio personale medico,  sono  tenute  ad  effettuare  i  controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del  virus  COVID-19  tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che  vi partecipano; lo sport e le attività motorie svolti all'aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile  consentire  il rispetto della distanza interpersonale di un metro».”

 

aggiornamento

 

scarica l'autodichiarazione per gli spostamenti

 

DECRETI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

 

DPCM 9 MARZO 2020

 

DPCM 8 MARZO 2020

 

DPCM 4 MARZO 2020

 

DPCM 1 MARZO 2020

 

ORDINANZE REGIONE MARCHE

 

Ordinanza n. 1

 

Ordinanza n. 2

 

Ordinanza n.3

 

NUMERO VERDE REGIONE MARCHE 800936677 (attivo dalle ore 8 alle ore 20.00)

 

 

 

7 marzo 2020

 

CONTENIMENTO E CONTRASTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID 19:

LE MISURE ADOTATTE DA COMUNE E AMBITO SOCIALE PER I SERVIZI SOCIO EDUCATIVI

  

Allo scopo di adottare misure volte a contenere e contrastare la diffusione del Covid 19, ieri mattina si è tenuto un incontro cui hanno preso parte l’Amministrazione Comunale, il Settore Servizi Sociali e l’Ambito XIX insieme ai referenti delle varie strutture Cser, servizi socio educativi, scolastici, cooperative e aziende ospitanti i tirocini sociali per approntare le misure più idonee a tale azione.

 

Dall’incontro è emersa la volontà di poter proseguire i servizi adeguandoli e mirandoli alle esigenze delle diverse situazioni in accordo con le famiglie.

 

Il percorso progettato:

 

-         per i Cser e Centro Sollievo, in collaborazione con il Dsm: da lunedì verranno elaborate modalità con attività integrative per beneficiari e famiglie;

 

-         Servizi educativi scolastici per disabili: verranno verificate le situazioni, caso per caso per creare supporto a domicilio con la presenza di un educatore e accompagnare i beneficiari in questo periodo di chiusura delle scuole;

 

-         Sad per anziani: monitoraggio per situazioni che hanno bisogno di presenza di operatori a casa e incrementare le visite a domicilio per verificare le condizioni di anziani fragili;

 

-         Tirocini inclusioni sociali: i beneficiari dovranno seguire le indicazioni delle aziende o degli enti dove sono inseriti.

 

“Misure importanti – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro – che fanno parte di un percorso elaborato anche con risorse importanti, percorso elaborato dai Servizi Sociali che ringrazio per il lavoro che stanno portando avanti. Fra queste appunto il sostegno scolastico per gli alunni disabili che sarà convertito in possibile sostegno domiciliare per gli stessi soggetti fragili; verrà intensificato il SAD (servizio assistenza domiciliare) soprattutto per gli anziani senza rete familiare anche per verificarne costantemente le condizioni di salute; le assenze all'asilo nido saranno scalate (come accaduto già per il sisma) sulle rette più prossime rispetto al fine anno. Nei prossimi giorni metteremo a punto anche una serie di agevolazioni anche su Tari e occupazione di suolo pubblico per quelle categorie che risultano più colpite, anche sulla base del decreto di oggi. Abbiamo aperto un tavolo di confronto con Solgas anche per misure inerenti questo settore”.

“Un percorso che vede insieme istituzioni e referenti dei vari servizi per un lavoro congiunto – le parole dell’assessore ai Servizi Sociali Mirco Giampieri - per dare misure concrete e mirate ai beneficiari e alle loro famiglie, cui va sempre la nostra attenzione”.

 

“In una situazione come questa nei riguardi di soggetti più fragili non possono essere adottate soluzioni generalizzate – ha detto Gianni Della Casa, Dirigente del Settore Servizi Sociali del Comune di Fermo: è il momento di diversificare e mirare i nostri servizi sulla base delle reali esigenze delle famiglie caso per caso. E’ lo sforzo che abbiamo chiesto a noi stessi e agli operatori che collaborano con noi”.

 

“Dunque interventi mirati e adeguati alle diverse situazioni che monitoriamo e di cui avremo un report capillare in questi giorni proprio per poter rendere efficaci queste misure” – ha detto Alessandro Ranieri, coordinatore dell’Ambito XIX.

 

 

5 marzo 2020

 

In ottemperanza ed in linea con le direttive governative per contenere e contrastare la diffusione del contagio epidemiologico da Covid 19, si comunica che gli Uffici del Comune di Fermo restano aperti, adottando comunque norme di comportamento, alle quali si chiede gentilmente di attenersi.

Pertanto, a tutela degli utenti e dei dipendenti sono state emanate le seguenti indicazioni:

  • negli spazi destinati all’attesa non possono entrare più di 10 persone;
  • negli uffici si potrà entrare uno alla volta, mantenendo la distanza di sicurezza (1 metro) dall’interlocutore;
  • si invita a utilizzare i distributori di gel igienizzante per le mani (posti agli ingressi).

Si ringrazia la cittadinanza per la collaborazione e si confida nel senso di responsabilità di tutti che, in questo difficile momento, è di rilevante importanza.

 

 

2 marzo 2020

 

CORONAVIRUS: LE RACCOMANDAZIONI

DI COMUNE DI FERMO E AREA VASTA N.4

 

In considerazione dell’attuale situazione sanitaria emergenziale in corso, Comune di Fermo e Area Vasta n. 4 per tutelare e contenere l’eventuale contagio da Coronavirus raccomandano vivamente di attenersi scupolosamente alle seguenti indicazioni;

 

-         Non recarsi presso l’Ospedale di Fermo se non per situazioni gravi:

  • Sono sospese momentaneamente tutte le visite e gli esami diagnostici prenotati presso l’ospedale di Fermo; restano garantite le prestazioni nelle sedi periferiche;
  • Tutte le persone che hanno già una prenotazione per i prossimi giorni per prestazioni presso l’ospedale di Fermo saranno contattate dall’AV4 per le informazioni del caso. Le prestazioni sono da considerarsi sospese e NON cancellate;
  • o       Non sarà possibile prenotare le prestazioni presso gli sportelli CUP dell’Ospedale di Fermo. Le prenotazioni potranno essere effettuate preferibilmente tramite numero verde (da fisso 800098798 o da mobile 0721.1779301) o tramite app o sito web MyCupmarche, se proprio necessario presso le sedi periferiche;
  • o        Evitare e, se proprio necessario, limitare l’accesso ai reparti per visite ai degenti.

 

-         In caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori)  non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso, ma contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale o pediatra.

 

-         Contattare il 118 solo in caso d'emergenza;

 

-         evitare di ricorrere e affollare le strutture sanitarie per situazioni che non siano gravi o comunque che possano essere oggetto di consultazione del proprio medico di famiglia.

 

-         Quando è possibile scegliere strumenti di comunicazione che non richiedono l’accesso diretto ( telefono, mail, whatsapp)

 

-         Seguire le 10 regole di comportamento diffuse dal Ministero della Salute:

 

Il Ministero della Salute ha messo a disposizione il numero verde 1500, per avere informazioni dirette. Inoltre è attivo e costantemente aggiornato il portale www.salute.gov.it dove sono disponibili gli strumenti informativi predisposti per i viaggiatori e le risposte alle domande più frequenti.

Sul sito della Regione Marche le indicazioni operative sull’emergenza:

https://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Salute/Coronavirus

 ed  il Numero Verde Coronavirus 800936677