Città di Fermo

Altre notizie

NEWS

Arte Urbana a Fermo con il progetto F.U.M. Fermo Urban Museum

Street art con iniziative teoriche e pratiche per realizzare murales in città

“Fermo Urban Museum” è un progetto di Aggregazione Giovanile che intende generare una serie di opportunità di crescita personale, determinare lo sviluppo di competenze artistiche e di sensibilizzazione sociale/civica nel mondo giovanile fermano, utilizzando una comunicazione efficace che si basa sulla “Street Art”,  intesa come strumento di valorizzazione culturale del territorio.
 
E' portato avanti dall'associazione Giovani, Territorio e Cultura, con il Comune di Fermo e la collaborazione del Liceo Artistico, del Cooordinamento Oratori Fermani, del Gruppo Giovani Valdaso e dell'associazione "Il Cielo sopra Berlino", ed è cofinanziato dalla Regione Marche dal Servizio Civile Nazionale.Progetto nato dopo aver aderito ad un bando regionale denominato "Aggregazione".
 
F.U.M. a lungo termine intende realizzare un nuovo percorso artistico della Città di Fermo “a cielo aperto”, un museo di arte urbana con tanti punti d’interesse quanti sono i murales e graffiti realizzati. Si vuole ideare un itinerario artistico/culturale innovativo e differente da proporre ad un nuovo target di utenti interessati all’arte contemporanea. La scelta della Città di Fermo è data dalla sua funzione di polo di attrazione territoriale e identità di luogo di produzione del pensiero grazie alle strutture scolastiche e culturali presenti, riesce a raccogliere un rilevante bacino giovanile.
 
Il progetto svilupperà un format con numerose iniziative teorico/pratiche itineranti sulla “Street Art”. Il target di giovani a cui è diretto è molto amplio e raccoglie perfettamente la fascia di età 16 – 35. Le attività previste, verranno suddivise in diverse fasi e localizzate in ambientazioni differenti in base alla tipologia di azioni che verranno svolte.
 
Collaborano al progetto il Liceo Artistico per le attività formative ed informative (A lezione di murales), il “Ricreatorio San Carlo” (Digital editing) utilizzando l’aula multimediale per un workshop sul video-editing; invece per le attività artistiche “informali” (A scuola dallo Street-Artist) sono state individuate alcune aree all’aperto dove realizzare i murales e contemporaneamente insegnare le tecniche della disciplina pittorica dello “Street-Art” .
 
Come ha spiegato l'assessore Trasatti da aprile a ottobre si terranno workshop formativi e informativi per poi arrivare alla realizzazione di murales sui muri del Liceo Artistico in viale Trento, ma l'ambizione dell'amministrazione è di arrivare a 7/8 murales in un itinerario nell'intera città. Direttore artistico del progetto è Giulio Vesprini. Ditta che collabora è Giacolors che metterà a disposizione materiale per i lavori. Per il prof. Nunzio Giustozzi del Liceo Artistico ormai l'arte urbana è divenuta da manuale ed è attesa dai ragazzi questa possibilità. Collabora anche l'associazione  il Cielo sopra Berlino che come ha spiegato Caterina Marchetti terrà workshop su come realizzare i video che racconteranno incontri e lavori dei ragazzi e proietterà anche documentari sull'arte urbana. Comunicazione social, facebook, sito fum.space a cura di Lorenzo Giuliani. A questo lavoro si integrerà anche quello di Paolo Bazzani con altri murales oltre a quelli che ha già realizzato al Terminal. Per l'assessore alle Politiche Giovanili Scarfini si tratta di un'altra opportunità con cui i giovani e le scuole della città sono protagonisti della vita cittadina
martedì 10 aprile 2018
morefacebook,twitter,arto,vkontakte,surfpeople