Città di Fermo

Altre notizie

NEWS

Fermo per due giorni capitale italiana della cooperazione territoriale

Appuntamento il 7 e 8 settembre 2017 alla Camera di Commercio

Cooperazione territoriale, sviluppo delle città, opportunità per le comunità provenienti dai programmi comunitari, la cooperazione in campo sportivo e turistico religioso. Fermo si prepara ad essere per due giorni capitale della cooperazione territoriale il 7 e 8 settembre prossimi con una due giorni di incontri pubblici e convegni nella sede della Camera di Commercio di Fermo.

 

Si tratta di “Cooperation days”, evento (scarica PROGRAMMA) organizzato in collaborazione con la Regione Marche ed i comitati nazionali dei Programmi di Cooperazione Territoriale ADRION (che ha l’obiettivo di supportare la Strategia Europea per la regione Adriatico-Ionica – EUSAIR - nei campi dell’innovazione, della sostenibilità, della tecnologia) ed URBACT (programma europeo dedicato allo sviluppo urbano sostenibile).

In particolare all’organizzazione dell’evento hanno collaborato i copresidenti Regionali dei due Programmi, la Regione Marche (co-presidente  del Programma ADRION ) e la Regione Molise (co-presidente del Programma URBACT).

Prima dell’evento pubblico si riunirà anche il Comitato Nazionale del Programma ADRION, saranno pertanto presenti le Regioni Italiane partecipanti e l’Agenzia per la coesione territoriale.

 

“Una due giorni che rappresenta quindi un momento per avvicinare i cittadini ai temi della cooperazione ma anche per presentare agli amministratori un’analisi delle opportunità che possono essere colte con progetti e iniziative legate al mondo della cooperazione territoriale e allo sviluppo” – ha ricordato il Dirigente Comunale alle Politiche Comunitarie Gianni Della Casa.

 

È inoltre l’occasione per presentare e condividere le attività dei progetti URBACT nei quali diversi ed importanti Comuni Italiani sono protagonisti e al contempo gettare le basi di nuove reti per sviluppare ulteriori progettualità in diversi ambiti legati allo sviluppo urbano.

“ll Comune di Fermo si è positivamente distinto per l’impegno nella cooperazione territoriale ed ha partecipato (unico Comune nelle Marche) a due reti URBACT (fra cui RetailInk)  condividendo con altre città europee  sia  le sfide legate a diversi aspetti dello sviluppo urbano che le idee e  le soluzioni  per migliorare i processi di attuazione delle politiche” – ha aggiunto l’Assessore alle Politiche Comunitarie  Alberto Scarfini.

Nell’attuale programmazione, il Comune è impegnato nel Progetto RetailLink che vede impegnate 10 città europee  provenienti  diversi paesi (Spagna, Francia, Olanda, UK, Italia, Croazia e Romania)  ed ha l’obiettivo di  promuovere nuovi modelli di commercio al dettaglio per rivitalizzare e riqualificare i centri delle città europee di piccole e medie dimensioni.

 

“Questo evento sarà una grande opportunità per conoscere da vicino ed in modo dettagliato le occasioni che i programmi comunitari presentano per la crescita e lo sviluppo sempre maggiori delle nostre città, per cui invito commercianti, associazioni di categoria e chiunque sia interessato a partecipare a questa due giorni” – l’invito dell’Assessore al commercio Mauro Torresi.

 

“Gli stakeholders all’interno del gruppo locale – ha dichiarato Carlo Pagliacci che lo coordina - dopo aver identificato i principali punti di forza e di debolezza legati alle zone commerciali del centro storico, stanno delineando le varie azioni da inserire nel piano da quelle ad impatto più immediato legate a sistemi di promozione congiunta ad azioni di medio-lungo periodo anche attraverso un’analisi condotta per ottenere informazioni importanti sulle abitudini e sulle preferenze dei consumatori del centro di Fermo”.

 

Durante l’evento verranno quindi illustrate tramite le relazioni dei co-presidenti  dei due Programmi le  opportunità offerte dai bandi  URBACT ed ADRION e sessioni specifiche saranno dedicate alla Strategia Macroregionale Adriatico-Ionica nell’anno della Presidenza Italiana, al  pilastro EUSAIR  legato al turismo sostenibile ed allo sport come fattore di sviluppo ed inclusione nelle comunità.

 

All’evento collabora anche la Camera di Commercio di Fermo che è al fianco del Comune per progetti specifici di promozione del territorio.

 

“Questo evento è un giusto riconoscimento per Fermo – ha detto il Presidente Graziano Di Battista – che si aggiunge alle tante volontà di stringere accordi e collaborazioni per lo sviluppo del territorio, grazie a risorse che provengono da programmi comunitari cui dobbiamo essere aperti e disponibili per crescere come territori”.

 

Durante il Cooperation Day verrà anche illustrato il recente protocollo d’intesa tra la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e Bolzano e la Conferenza Episcopale Italiana (CEI) siglato il  6 luglio 2017 con il quale le  parti  hanno costituito un tavolo di lavoro stabile per definire politiche ed iniziative finalizzate alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio ecclesiastico ed allo sviluppo del turismo religioso.

Mons. Mario Lusek, Direttore della Pastorale Nazionale  per il turismo della CEI presenterà l’idea progettuale legata ai  “Parchi Culturali Ecclesiali”: “un progetto - ha detto - che vuole  rappresentare una  risposta organizzata per far vivere i borghi. Con il Parco si intendono mettere a sistema i beni culturali rendendoli fruibili al visitatore e ponendoli nella disponibilità delle Istituzioni civili. Nelle nostre realtà chiese, monasteri, conventi sono presenti in tutti i paesi e rappresentano uno scrigno di ricchezza”.

lunedì 04 settembre 2017
morefacebook,twitter,arto,vkontakte,surfpeople