Città di Fermo

Altre notizie

NEWS

Approvato il bilancio consuntivo 2016

Il primo consuntivo approvato dall'attuale Amministrazione Comunale

Nell’ultima seduta dell’8 maggio scorso, il Consiglio Comunale ha approvato il bilancio consuntivo 2016 che ha evidenziato un risultato di amministrazione di 6.790.000 euro, il quale per gran parte è indisponibile a causa di vincoli di bilancio prudenziali imposti dalla normativa, ed un avanzo di 414.000 euro.
 
“E’ il primo anno dopo tantissimo tempo in cui si ha un avanzo d’amministrazione disponibile che, anche se ammonta a 400 mila euro, è un grande risultato perché dimostra che il Comune è amministrato in maniera virtuosa” - ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro che ha aggiunto: “in questi giorni girano sui social cifre a casaccio, per parlare è necessario conoscere i principi di finanza pubblica, difficile improvvisarsi amministratori senza sapere le norme base. E’ da capire che gran parte dell’altro avanzo, che è indisponibile, va a copertura dei crediti di dubbia esigibilità perché lo Stato lo impone normativamente e che noi stiamo facendo con grande prudenza a coprire vecchie partite che magari erano messe a bilancio ma la cui riscossione effettiva è difficile, se non impossibile”.
 
“Si tratta del primo consuntivo approvato da questa Amministrazione - ha aggiunto l’assessore al bilancio Savino Febi - per cui non si è mai ricorso ad anticipazioni di cassa; i fornitori sono stati pagati con un ritardo medio di 31 giorni; l’indebitamento dell’Ente, in due anni, è sceso progressivamente da 48.500.000 euro a 44.500.000 euro; si sono avuti significativi recuperi fiscali per 862.000 euro e, con un’attenta politica di programmazione, si sono realizzate opere pubbliche che attendevano da tempo”.
 
“Un bilancio consuntivo positivo – il commento del consigliere comunale Stefano Paci, Presidente della Commissione Bilancio – su cui hanno avuto effetti l’operazione Solgas e gli utili delle Partecipate che hanno consentito l’avvio di cantieri importanti di cui la città ha bisogno, come ex Cops e Piazza Dante. Non da ultimo è da registrare la Tari che è la più bassa d’Italia fra i capoluoghi di Provincia”.
 
“I dati del bilancio 2016 – ha aggiunto il consigliere comunale Eleonora Luciani, componente della Commissione Bilancio - attestano la serietà di procedere di questa Amministrazione che, mantenendo comunque un ruolo da protagonista per il risveglio della città, ha saputo programmare il bilancio pubblico senza gravare sui cittadini”.
 
“Abbiamo fatto un lavoro per sanificare il bilancio del Comune anche nel futuro, per renderlo effettivo, puro da ogni partita di dubbia solvibilità – ha concluso il Sindaco. Credo che questo sia l’essenza di un bilancio veramente unico da qualche anno a questa parte”.
venerdì 12 maggio 2017
morefacebook,twitter,arto,vkontakte,surfpeople