Città di Fermo

Città di Fermo

portale istituzionale del Comune di Fermo

Musei scientifici di Villa Vitali

12-VillaVitali_Teatro-copia

Costruita nel 1827 e ubicata sulla strada principale che dal mare porta alla città di Fermo, Villa  Vitali è una struttura museale ottocentesca a tre livelli, che fu rimaneggiata alla fine del 1800. Eretta in un luogo in cui sorgeva un tempio sacro, nel Novecento fu il conte Barnaba Vitali che per conservare la sua originale funzione religiosa, vi fece edificare una cappellina, sulle cui pareti è rappresentato San Francesco Di Paola. Successivamente la Villa fu acquistata dal Comune di Fermo.

Sono ospitati all'interno di questa struttura: il Museo Polare Etnografico "Silvio Zavatti", unico in Italia a conservare reperti di popoli eschimesi e cimeli delle esplorazioni realizzate dal prof. Silvio Zavatti nelle regioni polari; il Museo Ornitologico "Tommaso Salvadori", collezione privata di uccelli imbalsamati, tra cui specie oggi estinte; la "Sala della meteorite", che conserva l'esemplare caduto a Fermo il 25 settembre 1996, una Collezione di apparecchi fotografici, donati al Comune di Fermo dall'Ambasciatore della Tanzania Alfredo Matacotta - Cordella. Dal 2005 ospita anche il singolare Museo della Pipa "Nicola Rizzi", unico in ambito nazionale, costituito da circa 450 esemplari, espressione di una grande maestria artigianale e di rara bellezza.

Dal 2008 la riapertura del “Teatro all’aperto di Villa Vitali” ha restituito alla città uno spazio che consolida la tradizione culturale e musicale fermana.

 

Il Polo Museale di Palazzo dei Priori, la Sala del Mappamondo ed i Musei Scientifici di Villa Vitali sono temporaneamente chiusi a causa degli eventi sismici di ottobre 2016.