Città di Fermo

Città di Fermo

portale istituzionale del Comune di Fermo

Biblioteca Civica “Romolo Spezioli”

5-sala--s-sebastiano-6289-copia

La Biblioteca Civica di Fermo nasce come biblioteca pubblica e vanta oltre tre secoli di storia. Il suo nucleo originario è costituito dalla Sala del Mappamondo, ubicata presso il Palazzo dei Priori.

La Biblioteca, meta ambita da ricercatori e studiosi di tutto il mondo, conserva codici riccamente miniati, edizioni a stampa rarissime, un fondo grafico inesauribile. Complessivamente le collezioni comprendono circa 3000 manoscritti, 127 codici, 300.000 documenti, tra i quali sono disponibili più di 800 testate di riviste storiche, 5.000 disegni e 6.500 incisioni, monete, sigilli, 681 incunaboli, oltre 15.000 edizioni del Cinquecento, 23.000 edizioni in miscellanea, numerosissimi esemplari del 1600 e 1700 e stampati musicali.

Accanto al cuore storico della Biblioteca, pulsa quello contemporaneo: il catalogo informatizzato consente l’accesso al ricco fondo moderno, ai periodici correnti, alle donazioni novecentesche e all’intero patrimonio della Biblioteca Ragazzi, frequentatissima da lettori di età compresa tra zero e 14 anni, vi si svolgono attività di lettura animata, lettura corale e laboratori di lettura creativa.

Buc Machinery

6-BUC-copia

Il BUC Machinery deve il suo nome alle iniziali di “Biblioteca”, “Università” e “Conservatorio”: gli accoglienti locali si affacciano, in posizione strategica, sullo spazio comune tra la Biblioteca ed il Conservatorio Statale "G.B. Pergolesi", giocando il ruolo di cerniera tra le  istituzioni culturali cittadine.

Il BUC si pone come avamposto tecnologico della Biblioteca centrale ed è la struttura più amata dai giovani fermani, che hanno la possibilità di effettuarvi navigazione internet, ascolto in cuffia o in gruppo di CD musicali, visione di DVD e VHS, lettura di oltre 100 testate di riviste e periodici, oltre che di utilizzarne le salette per lo studio personale.

Gli spazi del BUC machinery sono inoltre costantemente impiegati per numerose iniziative culturali: incontri con autori, presentazione di libri, ascolti guidati, mostre, laboratori per le scuole di propedeutica all’orientamento alla ricerca bibliografica in linea.